lettera Paolo 41° Campo di Comunità Una
Prea, 4 - 11 agosto 2019

 
San Paolo scrive alla comunità... Una
 

   

San Paolo è chiamato l'apostolo delle genti perché ha vissuto fino in fondo la missione di portare la Buona Notizia di Cristo risorto a tutte le genti di origine pagana, con tutte le belle conseguenze sulla vita di tutti i giorni: se Cristo, il Figlio di Dio, è risorto, possiamo e dobbiamo vivere come uomini e donne nuovi, rinnovati. Per questo le molte lettere che San Paolo ha scritto alle diverse comunità sparse intorno al Mediterraneo, da Roma a Corinto, da Efeso a Colossi, da Tessalonica a Filippi, è un po' come se le avesse scritte per noi, e in questo Campo siamo andati ad approfondire quello che San Paolo ci dice, oggi..

Riportiamo qui le riflessioni proposte nei vari giorni del Campo, magari da rileggere con calma, sia da parte di chi ha partecipato al Campo sia di chi non ha potuto esserci, per rinnovare le nostre energie spirituali nel cammino di crescita nel Signore.

 

Domenica 4 agosto
Paolo scrive alla comunità... Una
Introduzione al Campo: sintesi della teologia di Paolo. Gesù risorto è il nuovo Adamo, primogenito di un'umanità nuova, e il nuovo Mosè che la libera.

(Claudio)
Lunedì 5 agosto
L'opera di salvezza in Cristo
Riflessione sulla gratuità della salvezza di Dio, sul fatto di essere figli e non schiavi e sulla chiamata alla libertà e all'amore sotto la guida dello Spirito.

(Ornella)
Martedì 6 agosto
Annunciare il Vangelo
.




(Claudio)



Mercoledì 7 agosto
Il cristiano, uomo nuovo
Una traccia di cammino per vivere da "risorti". Un cammino di consapevolezza e di pacificata e gioiosa immersione nella vita, un cammino che ricomincia ogni giorno, con pazienza infinita.

(Carlo)
Venerdì 9 agosto
Siamo una comunità in Cristo
Partendo da due brani delle lettere agli Efesini e ai Romani, si riflette sulla chiamata alla pienezza della vita, ciascuno con i doni che ha ricevuto, da mettere al servizio di tutti.

(Francesco)
Sabato 10 agosto
"Prendete l'elmo della salvezza"
L'elmo della salvezza è la parola di Dio, che però va masticata continuamente, affinché ne possiamo coglier il gusto dolce che dà alla vita. Un invito ad assaporare Dio e aiutarci a vicenda in questo.

(Cesare)