Pellegrinaggio di ComunitÓ Una in Toscana
Visita a due realtÓ di Chiesa viva
ComunitÓ delle Piagge a Firenze e ComunitÓ del Bicchio a Viareggio
  (30 aprile - 1 maggio 2011)



 
 
 
 
 

Turismo
a Lucca
 Incontro con la
ComunitÓ delle Piagge
a Firenze
 Sera e pernottamento
a San MommÚ
(Pistoia)
 Incontro con la
ComunitÓ di Bicchio
a Viareggio
Turismo
a Fosdinovo

 

LUCCA
 

Si Ŕ iniziato il pellegrinaggio con una mattinata di turismo a Lucca.

    Giro sulle mura...

  ... visita del duomo, San Martino...

  

... altre visite tra cui la chiesa di San Frediano...

... e la piazza dell'Anfiteatro...

... e infine ritorno al bus ancora dalle mura della cittÓ.


 


PIAGGE
 

Trasferimento a Firenze, dove siamo andati a incontrare la ComunitÓ delle Piagge.
Accolti da don Alessandro Santoro, abbiamo pranzato nel prefabbricato che fa da centro polifunzionale di aggregazione del quartiere,
mentre fuori era attivo un Mercatino dell’Usato.

Poi l’incontro con don Alessandro e la sua ComunitÓ. La storia di un prete che si incarna in un quartiere ghetto, abbandonato dalle istituzioni, e che fa fiorire iniziative di rapporti umani vivi e liberi e di promozione della persona, anche se questo lo paga a caro prezzo. Grande esempio.

Ci siamo salutati con una preghiera, leggendo il Padre Nostro scritto dai bimbi del Catechismo.


 


San MommŔ

La sera a San MommŔ, sulla montagna pistoiese, dove ci aspettava un albergo tutto per noi.

Accoglienza calda, … e anche il men¨ era personalizzato!


 


Bicchio (Viareggio)

Domenica mattina trasferimento a Viareggio, a trovare la comunitÓ parrocchiale del Bicchio, sulla vecchia Aurelia.

Accolti con calore e con la richiesta di una nostra presentazione alla messa, molto viva e fortemente animata e partecipata dai laici in tutti i momenti, dalle preghiere dei fedeli spontanee alla processione offertoriale, alla comunione.

Pranzo nel salone parrocchiale, in un edificio costruito dalla gente della parrocchia e usato anche come residenza di donne con bambini in difficoltÓ.
E nel pomeriggio abbiamo ascoltato, dalla voce di due donne presenti fin dall’inizio, il racconto di come Ŕ nata questa comunitÓ parrocchiale di periferia, iniziata da don Sirio Politi, il primo prete operaio italiano, e di come ha navigato nel mare dei frequenti cambiamenti di sacerdoti. Storie di partecipazione, di impegno sociale, di pacifismo militante ed ecologismo, di realizzazione dei dettami del Concilio.


 

FOSDINOVO
 

Infine a Fosdinovo, per l’ultima parte di turismo.
Visita al castello medievale, tra storie di potere, torture e omicidi in famiglia….

… ma anche bel panorama sulla Lunigiana, e poi visita del paese e delle sue chiese.